Geoinformatici 1: Sensing Remote

geodeformatics teledetection è più Geoinformatics arriva in a so prima edizione di 2010, cù una marcata enfatizazione nantu à a teledittura. Benchì l'annu sia ghjovanu, sembra chì e edizioni successive tenanu sta linea, ancu sta volta duie di i grandi di u settore non liberu: ERDAS è ENVI.

Se e cose sò cumu pinseri, in l'edizioni avanti seranu fà rivezzi di stigghi, in u temu di sensorsi remoti, un sughjettu in chì u sectoru liberu hà avanzatu assai. Possibile cunzidira i libbitarii di SEXTANTE sottu u prucessu di integrazzioni cù l'uttini d'utilitate gratuiti (gvSIG, uDig, Grass, etc.)

Aghju reculatu di leghje, eccu quelli cunsiglii:

Quandu i signalenti remessi è u SIG sò situati.

Hè una intervista interessante cun Rolf Schaeppi, vicepresidente di l'operazioni europee di ITT. L'intervista hè condotta da ellu Eric Van Rees, chì dumandà inizialmente una breve rassegna storica di ENVI, ma cum'è e prugressi di e dumande, temi cum'è:

  • L'integrazione di ENVI EX cù ArcGIS, chì facilita l'interazzione trà i dui forsie, puderà prufittu di e specialità è senza perde a so strada, cum'è stili è simboli.

Allora ellu cù u so puntu di vista trà SIG è Riluttante, temi chì sò stati fugliali pocu à pocu, cum'è l'imaghjinate anu aghjustatu una risuluzione più altu.

geodeformatics teledetection è più ERDAS, chì vulete mira in 2010?

L'entrevista cù Mladen Stojic, u marketing Erdas hè basatu nantu à e tendenzi chì sò stati cunsiderati in l'affari chì u pruduttu hà sappiutu a pusizione assai bè.

Trà i tematichi, ci si ridicite u Criterium di 5D à quali i sistemi anu trottu, cumpresu: X, Y, Z, accettati cumuni, aghjunghje u tempu è e dati associated. Allora ellu hà qualcosa di più, di crescente cù u cicitu di gestione di dati in u so Terra digitale.

L'intirmedia torna un pocu pesu, perchè arcuni dî dumanni sò assai largu, ma ùn hè micca troppu grande per sacchegghianu u prezzu di quali stanu cunzidiendu i normi è u so avvoltu in nuvola.

Altre subjecte

Jack Dangermond dà continuità à l'entrevista di unu di i so studii di u edizione anticipata, parra di u Geodiseinu è a necessità chì pensemu di a georeferenzia ogni volta chì avemu da fà una cosa. Fate assai bellu, u temu chì 2011 vi cunjetta, perchè u cuncettu BIM hè cunsideratu ogni ghjornu cun più di priorità è chì u geniusu di sta lampu chì a prumove cun stu enfasi hè bonu per tutti.

Ùn deve esse vidutu se riferenu à ciò chì a ghjinirali dice, o à a so idea di i normi basati in "fà cum'è ESRI"Ma però ùn ti dicu micca chì viaghja.

Ci hè un articulu prufossu di i sistemi di carte mobile, assai attrattiva ultimamente, alcune avvenimenti sò ancu include, cum'è u CIP-2010 Cungressu Internaziunali di Surveyors, è l'HDS Leica chì hè accadutu. Publicità: una piacè, quì hè una mostra.

geodeformatics teledetection è più

Vede a publicazione

Un Responde à "Geoinformatici 1: Sensing Remote"

  1. Era u tempu, u mo amicu, per esse di qualcosa, se vulete, a parola Remote Sensing ...

Lascia una risposta

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

Stu situ utilizeghja Akismet per reducisce u puzzicheghju. Sapete ciò chì i dati di i vostri dati è processatu.