Cumu aperti, etichettate è cunghjilla un schedariu .shp con Microstation V8i

In questu articulu vedemu cume apertura, tematizzazione è etichettà un file Shp cù Microstation V8i, u listessu travagliu cù Bentley Map. Benchì sò archivi arcaichi di bit 16, vecchi cum'è pochi -assai- Di i mo capelli grigi è inevitabile chì anu cuntinuatu à esse adupratu in u nostru cuntestu geoespaziale. Hè chjaramente chì sti criteri sò applicabili à oggetti vettoriali legati à altre fonti di dati.

In oghantu parli di cumu, cum'è Microstation V8, importavanu è ancu cumu fà tematichi. microstation shapePer quellu tempu hà adupratu a Microstation Geographics versione 2004 chì vogliu vede chì assai anu sempre aduprà cù una grande satisfaction -o scantu di migraru- In questu casu avemu aduprà Microstation PowerView version Selezziunate Series 3, questu hè più o menu equivalente à quale era PowerMap, cun un prezzu di a licenza perpetuale per a ligna 1,500.

Aperti un schedariu shp

In questa versione ùn hè micca necessariu importà u cartulare shp, perchè lettenu direttamente, o cum'è un schedariu in u moddu maestru o una rifarenza chjamata.
Perchè hè fattu:

Archiu> apertu

Allora in u tipu di archiu, selezziunate u tipu di .shp, cusì chì solu i listessi di questu tipu sò vultate. Comu si pò vede da u cuadru, SCHELINGUANT V8i pò apre qual'ellu fussi, i schedari tipu DGN, DWG, DXF schedari blocchi (.cel), Librerie (.dgnib), dinù versioni AutoDesk DWG True (DWG è DXF) SKETCHUP (.skp), à mezu à 'altri, frà DGN pò hannu nuddu crave allargamentu (.cat .hid .rie ADM, etc.)

Vede u datu dbf

microstation shapeU schedariu di tipu shp hà l'ughjettu spaziali, ochje dui schedarii supplementu almenu: un shx chì hè l'indexatu è u dbf chì cuntene a basa di dati ligata à l'ughjettu spaziali. Inoltre, u .prj chì cuntene a prugramma è u sistema di riferimentu hè ancu impurtante.

Per vede u pruprietà di u dbf, fate quì:

Strumentu> geospatiali> operazione di basa di dati

Da questu pannellu, seleziona l'icona 5 chjamata «Revisione attributi XFM».

Pensemu chì l'attributi xfm esistenu da Microstation Geographics 2004, quand'elli appieghjani l'associazione xml di i dati tabulature à l'uttvuli vettoriale cum'è una evoluzione di u ligame di l'ingenieria tradiziunale.

microstation shapeDopu era solu appiecatu à l'attributi creati da l'amministratore geospatiale. Avà hè pussibule di leghje a basa di dati chì sò assuciati cun un oggettu.

A creazione di u Modellu

Per creà etichette, tematiche o altre funzioni spaziali, hè prima necessariu generà un mudellu. Ùn pò esse fattu da u spaziu di travagliu è pari à ...anchi si sia micca listessa- u schema AutoCAD.

Questu hè fatta da quessa:

Archive> Map manager

Avemu da dumandà se vulete chì u mudellu per esse creatu, sceltonu a opción di si, è aghjunghje riferimentu.

Cù sta, un autru latu di l 'Workspace, induve si pò vede dati in u furmulariu di classi funzione hè criatu comu, panel livelli. Stu mudellu di sustegnu so micca i schedari di riferenza, vue, proprietà e tanti àutri carattiristichi di anàlisi francese spatial e generazione di cuscinettu, geoprocesses (uniscia, intersecani, spazzà ...), dati a lista, Piatra è di sicuru, comu spiega sottu: tematizado e labelling.

Teorica per criteri

Per tematizà, selezziunate u strato cun u buttone right mouse è sceglite "Simbologia ...". In questu casu, mi sò aduprate una catastra catastale completa, è significa chì i beni publichi cum'è i fiumi è e strade anu una chjave cadastrale è sò rapprisentati cum'è pacchi.

Supposu chì, in u mio cartone cadastrali, vogliu pitturà i lochi tipu di strada grisa, in u laranitu i lochi immubiliarii è in u pilu di u fiume. Per questu, devu creà trè pratiche:

Selezziunate a opzione "Tematica" di simbolizzazione, quindi creà a prima classe, cù u nomu Rues, cù una condizione scelta in QUI TIPOPARCEL = tabella 1, cum'è illustratu in a grafica seguente. A classe pò esse definita culore, tippu di linea, spessu, trasparenza; in stu casu selezioniamo culore grigiu. Da u listessu modu, fate cù i partite di tipu Rio in blu è tippu di pruprietà in culore giallu.

gis microstation

Una volta chì u selezzione di u "Applichi" hè selezionatu, questu hè u risultatu. Aghju chjappu di ghjucà un pocu cù l'altre funzioni, cum'è a creazione di classi basate nantu à i spazii o altri chì anu abituatu à vede in i prugrammi GIS.

microstation pov cumprevi 1

Impossing etichetti da u dbf

Finalmente, se vulemu chì i plotti anu un'etichetta. U strato hè sceltu cù u buttone right mouse, è hè sceltu "Etichettatura ...", cù questu pannellu apparirà induve noi selezziunemu cum'è l'etichettatura "By Layer", testu di tippu di Arial, rossu, da a colonna di basa di e dati chjamate IDPARCELA è chì u testu ùn hè micca rotatu secondu a forma di a trama (Orientazione Fissa).

Ci hè questu, un testu dinamico da u dbf. Di sicuru, hè pussibule aghjunghje l'aghjurnamenti automatizati com'è una zona di l'ughjettu, chì, a dife- rità di una zona almacenada, hè dinamica è hè aghjurnata di l'editu di a geometria.

microstation pov cumprevi 1

L'identità è a proprietà di i tematizazione ponu esse guardati cum'è xml, cù l'extensionu .theme, simili à i stili SLD. Questu hè chjamatu novu è appiicatu à altri cape o in una routinta programata in VBA.

Finu à quandu u schedariu chì avemu travagliatu hè un saccu è hè solu lettu. Ma cù salvà cum'è dgn, pudete edità è tutte e pruprietà di a basa di dati serà in u xml integrate in schemi cuntenuti in u dgn.

Lascia una risposta

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

Stu situ utilizeghja Akismet per reducisce u puzzicheghju. Sapete ciò chì i dati di i vostri dati è processatu.